Quella che segue è l’antica legge; storicamente è la legge più antica che sia mai stata scritta. Può essere datata, a spanne, a 10.000 anni fa.

Sì, lo so, a scuola avete studiato il codice di Hammurabi e vi hanno detto che era il primo esempio; ecco, vi hanno mentito.

Sempre.

La lobby degli storici del codice di Hammurabi è molto potente.

La verità, come potrete desumere da voi stessi, è che quei furbacchioni di Babilonesi attinsero a piene mani da questo testo e poi ne reclamarono la primogenitura. Ma noi siamo qui a sbufarli.

Dei rapporti tra Ameliani e Asisi

  1. Amel e i primi maghi non devono interferire nelle questioni degli Asisi.
  2. Qualora gli Asisi chiedano l’intervento dei Primi Maghi per dirimere le proprie questioni, Amel dovrà intervenire in prima persona o delegando all’uopo dei Primi Maghi.
  3. Qualora i Primi Maghi dovessero essere chiamati in giudizio dagli Asisi, siano essi giudicati dai Primi Maghi.
  4. Qualora un Asisi compia crimini contro i Primi Maghi, sia giudicato dai Primi Maghi.
  5. Qualora un Asisi sia condannato secondo la quarta legge, la sentenza dovrà essere eseguita dai Primi Maghi.
  6. Qualora un Asisi uccida un primo mago e/o attacchi i Primi Maghi, egli dovrà essere ucciso e anche l’intero suo clan potrà essere eliminato; il delitto commesso equivale a una dichiarazione di guerra.
  7. Qualora un Primo Mago uccida un Asisi egli dovrà essere ucciso. Amel dovrà eseguire la sentenza.
  8. Qualora un Asisi, o un gruppo di Asisi,  decida di sfidare a duello Amel, egli dovrà accettare la sfida. Il limite massimo di un gruppo è di trenta Asisi. La sfida si concluderà o con la resa o con la morte. I duelli sono pubblici e si terranno al Tempio.
  9. Qualora  gli  Asisi dovessero combattere tra loro, i Primi Maghi rimarranno neutrali: potranno agire come intermediari o pacieri, se richiesti dagli Asisi.
  10. Qualora sia in corso la guerra contro Zizif, Amel avrà il comando in capo di tutte le truppe sia dei Primi Maghi che degli Asisi.
  11. Qualora un Asisi e un Ameliano, di qualsiasi sesso essi siano, decidano di unirsi, essi sono liberi di farlo senza necessitare di alcuna autorizzazione. Qualora qualcuno impedisca la loro unione, senza motivo, egli verrà ucciso.

Ora mi credete, vero?

One Reply to “L’antica legge”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.